Share This:

Sono sempre più numerosi i consumatori che vogliono poter utilizzare le nuove tecnologie anche all’interno di negozi, bar, locali ed esercizi commerciali.

Già nel 2012, uno studio condotto da Technomic sull’argomento aveva svelato i miglioramenti che la clientela si aspettava dall’impiego delle nuove tecnologie nei locali.

Tra questi, ad esempio vi erano:

  • ordinazioni più veloci;
  • nuovi metodi e maggior rapidità nel pagamento del conto;
  • intrattenimenti nell’attesa dei pasti ordinati.

Nonostante in Italia in ambito ristorazione tali tecnologie stiano tardando ad affermarsi, le idee e le soluzioni innovative che puntano in questa direzione non mancano.

 

Ordinazioni da dispositivo mobile

L’idea è quella di dare la possibilità ai clienti di effettuare la propria ordinazione attraverso un’applicazione per smartphone e tablet, rendendo così più immediata e veloce la procedura di ordinazione e agevolando lo staff soprattutto nei momenti di maggiore affollamento.

 

Postazioni per ordinare con tablet o totem interattivi

Perché essere costretti ad attendere in fila il proprio turno, quando di potrebbe avere la possibilità di ordinare velocemente ed in modo efficiente recandosi presso un’apposita postazione multimediale e poi attendendo tranquillamente al proprio tavolo? Le postazioni con tablet e/o i totem multimediali servono esattamente a questo.
Sono già molto diffusi nei fast food statunitensi e sembra che abbiano portato a significativi risultati in termini di aumento delle ordinazioni e quindi dei ricavi. Una soluzione del genere, infatti, oltre a rendere più veloci le ordinazioni nei fast food – data l’assenza di coda alle casse – rende anche più invitante l’ingresso nel locale, dal momento che anche nelle “ore di punta” non ci sono mai file troppo lunghe per ordinare.

Secondo i dati rilevati dalla società Ziosk si è notato che attraverso i tablet i clienti sono invogliati a lasciare mance più cospicue ai camerieri, mentre chi ha i minuti contati per pranzare, eliminando i tempi di attesa per le ordinazioni, tende a chiedere il 20% in più delle volte l’antipasto.

 

Tavoli High Tech

Una delle nuove tendenze tecnologiche del mondo della ristorazione vede protagonisti i tavoli da consumazione digitali, vere e proprie stazioni di intrattenimento dotate di schermo touchscreen che permettono ai clienti di ordinare, giocare, pagare il conto e talvolta di farsi addirittura i selfie.

Questa tecnologia piace soprattutto ai più piccoli ma ne traggono benefici anche i genitori che sono disposti a pagare un extra pur di offrire intrattenimento ai figli durante i pasti.

 

Coupon Digitali Online offerti tramite hotspot WiFi

Molti ristoranti mettono a disposizione dei clienti la possibilità di usufruire gratuitamente della connessione WiFi.

La maggior parte degli hotspot integrano una pagina di benvenuto che può essere allestita a piacimento dal gestore. Grazie ad essa, si possono mostrare a chi si connette dei banner contenenti offerte e promozioni create appositamente per gli utenti del WiFi della location.

È un metodo che consente di fare pubblicità a particolari prodotti e imbastire iniziative di up-selling nell’ottica di aumentare i ricavi.

Webcam per vedere cosa succede in cucina

Alcuni ristoranti particolarmente innovativi e tecnologici mettono a disposizione della clientela una connessione visiva con lo chef in cucina: attraverso l’uso di totem interattivi, del tavolo digitale o di altri supporti, consentono all’utente di attivare in real-time la webcam posta in cucina, così che il cliente possa osservare la preparazione dei piatti e l’espletamento delle commesse.

Questo consente di abbattere le distanze tra la cucina e il cliente anche perché la percezione di poter controllare l’esecuzione del nostro piatto tende a ispirare fiducia.

Senza contare che il fatto di avere un collegamento video diretto con la cucina già di per sé comunica trasparenza nei confronti del cliente, perché passa l’idea di “non avere niente da nascondere” ed anzi suggerisce che il proprietario del locale sia orgoglioso del suo chef e di come viene gestito il “retrobottega”.

 

 

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore . Scopri di più qui

Leggi articolo precedente:
Moda e tecnologia: droni, tessuti intelligenti e abiti robotici

Moda e tecnologia: droni che sostituiscono le modelle, robot che sfilano in passerella accanto alle top model, abiti robotici che...

Chiudi