Share This:

Il check-in in hotel col tuo smartphone renderà la chiave della camera preistoria

Nel 2014 la famosa catena alberghiera statunitense Starwood Hotels & Resorts lanciò il programma SPG Keyless: da allora i possessori della carta fedeltà possono scaricare l’applicazione dell’hotel. Il giorno del check-in viene inviato alla app il numero di camera e, una volta giunti all’hotel, ci si può recare direttamente nella propria stanza senza nemmeno passare dalla hall, tanto la porta si apre con lo smartphone.

Da allora il sistema è stato adottato da centinaia di hotel in tutto il mondo, non solo Starwood, ma anche Hilton, Marriott e IHG.

 

accesso della camera tramite smartphone

Fonte immagine: http://bit.ly/29uybub

 

Ma cosa ne pensano i clienti?

Hilton sostiene che oggi 3 membri su 4 hanno richiesto la possibilità di accedere a questo servizio e che l’adozione dell’accesso alla camera senza chiave ha migliorato la brand reputation delle strutture. I clienti che hanno usato la digital key, infatti, hanno dato un’opinione dell’hotel di 5 punti più alta rispetto a chi ha usufruito del check-in classico.

Quanto sarà influenzato dalla tecnologia l’hotel?

Aprire la camera dell’hotel non sarà l’unica funzione accessibile dal telefono.

Brian Shedd, VP of sales and marketing dell’azienda OpenKey, in una recente intervista ha dichiarato: “Gli ospiti vogliono dirigere da soli le proprie esperienze. Vogliono essere capaci di sfruttare la tecnologia per evitare di fare la fila o interagire con le persone. La tecnologia si evolverà a tal punto che il tuo smartphone diventerà la tua porta esperienziale a qualsiasi cosa, come cambiare canale TV, la temperatura, prenotare un ristorante. Qualsiasi cosa ti venga in mente.

Come si sta evolvendo la camera dell’hotel?

Le camere degli hotel si stanno evolvendo per soddisfare la generazione dei cosiddetti “millennials”.

Si tratta di clienti diversi da quelli del passato, clienti che sono abituati a concepire la tecnologia come una sorta di prolungamento del proprio corpo, che si aspettano di trovare anche in hotel ambienti in cui regnano il digitale e i dispositivi più moderni.

 

 

Ecco come si evolverà la camera di hotel:

  • Gli ospiti saranno in grado di controllare l’illuminazione e la luce direttamente da tablet.
  • Gli ospiti potranno connettersi via Bluetooth allo specchio del bagno per scaricare contenuti in streaming e per ascoltare contenuti audio (grazie agli speaker integrati negli specchi)
  • Le scrivanie prgressivamente spariranno: l’ospite millennial è abituato a lavorare direttamente seduto sul letto.
  • Ci saranno solo docce, niente vasche da bagno.
  • La moquette e i tappeti spariranno dalle camere: i pavimenti nudi, piastrellati o di parquet, sono percepiti come molto più puliti e anallergici.
  • Non ci sarà più l’armadio tradizionale in camera: per i millennials non è necessario occultare o riporre gli oggetti in modo che non siano visibili. Anzi, la tendenza è quella di lasciare gli abiti in valigia e di “appendere” solo quelli eleganti
  • Le stanze saranno il regno del digitale. Ad esempio, i moderni televisori saranno utilizzati anche per dare un tocco artistico e decorativo alla stanza, fungendo da quadri, con la possibilità quindi di cambiare soggetto frequentemente.
  • Non serviranno più né tavoli né sedie in quanto non sarà più effettuato il servizio in camera, poco richiesto dai millennials.
  • Gli albergatori saranno più attenti alla forma fisica e mentale dell’ospite inserendo postazioni fitness in camera che potrebbero includere tappetino yoga, palla e pesi.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore . Scopri di più qui

Leggi articolo precedente:
Augmented climbing wall

Augmented climbing wall è una parete da arrampicata interattiva finlanedese che consente di allenarsi, imparare e divertirsi in modo nuovo...

Chiudi