Come Big Data e intelligenza artificiale contribuiscono a combattere il COVID-19 in Cina

Come Big Data e intelligenza artificiale contribuiscono a combattere il COVID-19 in Cina

La Cina ha messo in campo un potente alleato nella lotta al Corona Virus (COVID-19), ovvero la tecnologia: Big Data, Intelligenza artificiale, robotica e device connessi.
Grazie ad una serie di sistemi tecnologici ha potuto intensificare il suo sistema di sorveglianza per identificare a distanza i casi di febbre e chi uscisse senza autorizzazione; ha poi prodotto un sistema digitale di mappatura dei contagi e ha messo a punto un sistema di diagnosi in grado di identificare dalle TAC i casi positivi di COVID-19 con un tasso di accuratezza fino al 96%, abbattendo i tempi di attesa tradizionali dei tamponi.

leggi tutto
Evoluzione del retail: come compreremo i vestiti

Evoluzione del retail: come compreremo i vestiti

L’azienda Else Corp ha ideato un configuratore virtuale che, attraverso la visualizzazione di modelli 3D realistici, permette al cliente di scegliere il modello, il colore e gli accessori del prodotto, per una scelta conforme alle proprie preferenze.
Perciò gli elementi chiave su cui puntare nel miglioramento della customer experience in ambito retail sono: realtà aumentata e intelligenza artificiale.

leggi tutto
Google batte i medici umani nella diagnosi del cancro al seno

Google batte i medici umani nella diagnosi del cancro al seno

In uno studio pubblicato da alcuni ricercatori Google sulla rivista Nature è stata analizzata la capacità del sistema di Intelligenza Artificiale DeepMind (società del gruppo Google) di diagnosticare il cancro al seno a partire dalle mammografie e i risultati sono stati confrontati con le diagnosi effettuate da medici oncologici.

leggi tutto
Nuove tecniche identificative alternative al riconoscimento facciale

Nuove tecniche identificative alternative al riconoscimento facciale

Oltre alle classiche telecamere di sorveglianza più o meno sofisticate, oggi esistono anche altri metodi per riconoscere e tracciare soggetti di particolare interesse. Ad esempio, il battito cardiaco e il ritmo respiratorio sono unici per ogni persona (come le impronte digitali), pertanto costituiscono parametri tramite cui potremmo essere identificati univocamente. Inoltre, stando alla biometria comportamentale, ognuno di noi cammina in modo così unico e riconoscibile che un soggetto potrebbe essere identificato da un sistema di intelligenza artificiale in mezzo a una folla di persone, anche solo grazie al suo andamento.

leggi tutto
Medicina predittiva e medicina personalizzata

Medicina predittiva e medicina personalizzata

Dalla prevenzione alla diagnosi, dalla chirurgia alla formazione dei medici, sono sempre di più i contesti medici e i processi che implementano nuove tecnologie come: dispositivi intelligenti indossabili, app per smartphone, visori di realtà virtuale, sensori sofisticati, terapie digitali e blockchain.
Queste innovazioni stanno comportando un cambio di paradigma nell’approccio medico: da una medicina reattiva, a una proattiva, per evolversi poi in un approccio predittivo.

leggi tutto
Portare la sensazione tattile nella realtà virtuale

Portare la sensazione tattile nella realtà virtuale

È stata realizzata una pelle per la realtà virtuale che, grazie alla connessione wireless, trasmette vibrazioni meccaniche e potrà essere utilizzata per percepire le sensazioni tattili a distanza. Ma quali utilizzi avrà?
Potrà essere impiegato ad esempio per “aumentare” l’esperienza dei videogiochi o per potenziare e rendere più realistiche le protesi.

leggi tutto
Salvador Dalì torna in vita grazie all’Intelligenza Artificiale

Salvador Dalì torna in vita grazie all’Intelligenza Artificiale

A trent’anni dalla sua scomparsa, Salvador Dalì torna in vita, anche se in versione digitale. Il Dalì Museum St. Petersburg in Florida, museo interamente dedicato all’artista spagnolo, ha deciso di creare un avatar interattivo super realistico con l’aiuto dell’Intelligenza Artificiale.

leggi tutto
I limiti che l’Intelligenza artificiale ha ereditato dall’uomo

I limiti che l’Intelligenza artificiale ha ereditato dall’uomo

Una ricerca della Harvard Business School ha dimostrato che le persone tendono a seguire più volentieri un consiglio se gli viene detto che è stato un algoritmo a formularlo. L’idea è che l’Intelligenza Artificiale sia neutrale, “super partes”, oggettivamente intelligente e più capace di noi, soprattutto riguardo ad alcune tematiche.
Quello che non consideriamo mai, però, è che è stato l’uomo a creare l’Intelligenza Artificiale e che, perciò, il sistema non solo richiama la logica dell’uomo, ma rischia anche di ereditare da lui anche alcuni difetti e problematiche che possono portare a un comportamento discriminatorio.

leggi tutto
Evoluzione di Instagram Checkout: dal post alla Realtà Aumentata per facilitare il mondo retail

Evoluzione di Instagram Checkout: dal post alla Realtà Aumentata per facilitare il mondo retail

Instagram si apre a sperimentare la realtà aumentata. Lo scopo è quello di consentire agli utenti di indossare virtualmente alcuni prodotti (occhiali, cosmetici, ecc), così da testarli (anche se virtualmente) prima dell’acquisto.
Gli utenti potranno vedere un post, interagire con il tag di prodotto associato a quel post e, prima di procedere all’acquisto, accedere ad un’opzione che consente, attivando la fotocamera dello smartphone e impiegando un sistema di filtri dinamici studiati ad hoc, di testare quel prodotto.

leggi tutto
Milano, alcuni dei progetti di smart city previsti per il futuro

Milano, alcuni dei progetti di smart city previsti per il futuro

Una città connessa, dove la maggior parte dei servizi è erogata anche online e si può fare tutto dal proprio computer o cellulare. Diverse città italiane stanno lavorando a questo obiettivo; tra queste in primis Milano che, insieme ad altre città italiane, grazie all’introduzione del 5G e a tecnologie come machine learning, Big Data e IoT, vuole introdurre una serie di progetti a vantaggio della cittadinanza e in ambito sanità, turismo, mobilità, sicurezza, informazione.

leggi tutto
Come l’Intelligenza Artificiale evoleverà la scuola. Il caso di Will

Come l’Intelligenza Artificiale evoleverà la scuola. Il caso di Will

In futuro la scuola sarà come ce la ricordiamo oppure no?
Un sondaggio effettuato dal sito debate.org, ha evidenziato come il 69% dei rispondenti creda che in futuro nelle scuole non ci saranno più né insegnanti, né libri. Ad avvalorare questa ipotesi c’è Will, il primo insegnante virtuale introdotto in nuova Zelanda.
Ma l’avvento di insegnanti artificiali è davvero una prospettiva reale? Alcuni studi stanno dimostrando che i corsi online gestiti da sistemi di Intelligenza Artificiale non ottengono i risultati che ci si aspetterebbe. Perché?

leggi tutto
Il retail strategico secondo Zara: dal “fast fashion” ai Big Data, dagli specchi interattivi alla realtà aumentata

Il retail strategico secondo Zara: dal “fast fashion” ai Big Data, dagli specchi interattivi alla realtà aumentata

Dal 1975, anno della fondazione, il marchio Zara è cresciuto davvero molto, trasformandosi da una piccola azienda a una rinomata e famosa multinazionale con circa 2200 negozi in più di 90 Paesi diversi. Scopri come l’uso dei Big Data e della tecnologia RFID hanno contribuito al successo del brand spagnolo e le innovazioni tecnologiche che sono state introdotte nel nuovo store al Westfield Stratford City a Londra.

leggi tutto
Chatbot e interfacce conversazionali. Facciamo chiarezza

Chatbot e interfacce conversazionali. Facciamo chiarezza

I chatbot rispondono a una richiesta di un utente in un linguaggio quanto più simile possibile a quello umano.
Ma perché i chatbot siano effettivamente efficaci è necessario che sappiano rispondere in modo comprensibile, veloce e pertinente all’utente, dandogli l’impressione di saperlo ascoltare e consigliare.
In futuro, integrando il chatbot con le funzionalità di uno smartphone sarà possibile incrociare i dati sulla posizione dell’utente con le abitudini, preferenze e interessi che ha già manifestato in condizioni simili, offrendo un servizio ancora più soddisfacente, utile e personalizzato.

leggi tutto
Innovazione e trasformazione digitale. I cinque libri da portare in valigia durante le vacanze

Innovazione e trasformazione digitale. I cinque libri da portare in valigia durante le vacanze

Ebbene sì, il periodo è quello giusto. Sicuramente mentalmente sei già proiettato verso le vacanze estive e già ti vedi sotto ad un ombrellone, in spiaggia, in piscina o in montagna.
Potresti approfittare di quei momenti di relax per lasciarti ispirare dalle esperienze e pensieri di chi ha fatto o sta facendo innovazione. A tal proposito, se ancora non hai scelto quali libri mettere in valigia, ecco di seguito qualche suggerimento per rilassarti pur rimanendo aggiornato sulle innovazioni tecnologiche.

leggi tutto
Hypervsn: gli ologrammi fatti di LED per il mondo del retail

Hypervsn: gli ologrammi fatti di LED per il mondo del retail

Grazie ai LED rotanti Hypervsn è in grado creare degli ologrammi tridimensionali che sembrano galleggiare a mezz’aria e sono visibili dall’utente senza l’ausilio di tecnologie aggiuntive. Il risultato sono degli ologrammi scenografici, in grado di catturare l’attenzione dei passanti per fornire informazioni o suggestioni su prodotti che altrimenti rischierebbero di passare inosservati o di non permanere nella mente dei potenziali clienti.

leggi tutto
Usare la voce per interagire con i device. Dati e riflessioni sul Voice search (ricerca vocale) e le applicazioni vocali

Usare la voce per interagire con i device. Dati e riflessioni sul Voice search (ricerca vocale) e le applicazioni vocali

In ambito digital e innovazione, tra i “temi caldi” di questo periodo troviamo tutto il mondo del voice search (ricerca vocale) e delle applicazioni vocali.
Ma quanto il fenomeno sta effettivamente prendendo piede? Cosa ne pensano gli utenti? Quali vantaggi e quali problematiche sono state riscontrate? Quanto e come il contesto d’uso influenza questo tipo di tecnologia? Come ci si prospetta che possa evolvere in futuro? Ecco qualche dato e riflessione sull’uso della voce come metodo di interazione con i device.

leggi tutto
Il consumatore si è evoluto in omnicustomer. Un esempio di strategia

Il consumatore si è evoluto in omnicustomer. Un esempio di strategia

Oggi il consumatore tradizionale si è evoluto ed è diventato omnicustomer: si informa sui prodotti e i trend, acquista comodamente dal divano o dall’ufficio, ma apprezza ancora il recarsi in negozio.
OVS, noto marchio di abbigliamento, già da qualche anno, ha ben compreso questa evoluzione del cliente e ha cercato di comprendere nel suo percorso di vendita delle esperienze “liquide” tra negozio e online, grazie soprattutto alla sua applicazione mobile, all’introduzione di chioschi interattivi e di camerini tecnologici.

leggi tutto
Experience economy e realtà aumentata in ambito retail

Experience economy e realtà aumentata in ambito retail

La tecnologia funge da attivatore di esperienze e da facilitatore nell’efficienza del servizio offerto. Realtà virtuale e realtà aumentata sono tra le protagoniste dell’experience economy perché sono in grado di aggiungere uno strato di informazioni alla realtà in modo originale e interattivo, nonché divertire e intrattenere, offrendo esperienze di acquisto e di interazione inusuali e piacevoli per l’utenza.

leggi tutto
I capisaldi del marketing di Ogilvy

I capisaldi del marketing di Ogilvy

David MacKenzie Ogilvy è il pubblicitario più importante e famoso al mondo. Nel corso della sua brillantissima carriera ha raccolto tutte le massime e i consigli che ha dedotto dalla sua professione di pubblicitario, scrivendo diversi libri, tra cui un’autobiografia e “Confessioni di un pubblicitario”. Sebbene siano passati diversi anni, tutti i consigli e le massime cha ha definito, costituiscono ancora oggi un messaggio di grande importanza per chiunque si accosti al mondo della comunicazione pubblicitaria.

leggi tutto
Il Personalized marketing funziona meglio

Il Personalized marketing funziona meglio

Quante volte vi capita di voltarvi perché vi sentite chiamati per nome, oppure di aprire solo quelle e-mail che già dall’apparenza sono state scritte e pensate specificatamente per voi?
Sentirsi parte di un’interazione personalizzata cattura l’attenzione dell’utente sul messaggio. Lo sa bene Coca-Cola, che, dal 2013, produce linee di prodotti con nomi propri, nomi generici e modi di dire al posto del suo logo. Se Coca-Cola è la “bibita di tutti”, quale miglior modo per dimostrarlo se non facendola sentire la bibita specificatamente di ciascuno?

leggi tutto
Nuovi trend in ambito digital signage

Nuovi trend in ambito digital signage

Riconoscimento facciale, nuove forme e misure degli schermi, maggiore interattività dell’utente e riconoscimento del prodotto attraverso diverse tecnologie. Queste sono solo alcune delle innovazioni che si stanno affermando in ambito digital signage.

leggi tutto
Billboard e cartelloni pubblicitari sono ancora efficaci?

Billboard e cartelloni pubblicitari sono ancora efficaci?

Negli ultimi tempi il segmento delle cosiddette “pubblicità digitali all’aperto” è cresciuto di anno in anno del 15%.
Oggigiorno è possibile rendere i billboard interattivi adattabili al contesto e “intelligenti”, capaci cioè di creare un’interazione con i passanti e raccogliere dati.

leggi tutto
La Locandina Barcode by Vetroattivo

La Locandina Barcode by Vetroattivo

Per migliorare l’esperienza di acquisto in store, coinvolgere e informare l’utente, Vetroattivo Soluzioni Digitali ha ideato la Locandina Barcode, un sistema che consente ai clienti di inquadrare un prodotto per poter visionare su uno schermo una serie di contenuti di approfondimento sul prodotto stesso (video, informazioni, offerte, ecc).

leggi tutto
Il processo di digital transformation di McDonald’s

Il processo di digital transformation di McDonald’s

Sotto la guida del CEO Steve Easterbrook, McDonald’s ha registrato una crescita globale delle vendite del 5,5% nel 2017, grazie alla sua strategia improntata sull’innovazione tecnologica e digitale, che ha previsto l’introduzione di chioschi interattivi per la vendita diretta, applicazioni dedicate, la consegna a domicilio e non solo.

leggi tutto
La Vetrina Interattiva Look and Show by Vetroattivo

La Vetrina Interattiva Look and Show by Vetroattivo

Vetroattivo ha progettato una vetrina per negozi in grado di riconoscere l’utente e “attivarsi” quando una persona la guarda.
Quando un passante si ferma a fissare la vetrina, il sistema integrato nella videocamera riconosce che c’è una persona che lo sta guardando e attiva su un monitor un palinsensto composto da video o immagini.

leggi tutto
MEDIA MARKT, un negozio fisico dove si acquista online

MEDIA MARKT, un negozio fisico dove si acquista online

Media Markt, famosa catena di negozi di elettronica spagnola, ha lanciato nel suo store di Barcellona una nuova idea di vendita, basata sull’esposizione di pochissimi oggetti fisici accompagnati dalla possibilità di acquistare e fruire digitalmente dei prodotti non disponibili in negozio. Lo store dispone anche di un magazzino automatizzato che recupera i prodotti acquistati in pochissimo tempo e consente il ritiro dei prodotti h24/7 giorni su 7

leggi tutto
Adidas Knit for you

Adidas Knit for you

Nel periodo 2016/2017, Adidas ha lanciato a Berlino “Knit for you”, un progetto di open innovation che, tramite l’ausilio di schermi interattivi, consente ai clienti di comporre capi personalizzati in modo semplice e veloce ed anche ridurre gli sprechi produttivi.

leggi tutto
Cross-canalità e personalizzazione per le bici di Rose Bikes

Cross-canalità e personalizzazione per le bici di Rose Bikes

Rose Bike, un’azienda storica tedesca, specializzata nella produzione e vendita di biciclette e accessori per il ciclismo ha completamente rinnovato e reso interattivo e tecnologico il suo store “di punta” per integrare al meglio l’esperienza online dei clienti con quella in negozio.

leggi tutto
Retail innovativo: il caso Bershka Experience a Cremona

Retail innovativo: il caso Bershka Experience a Cremona

Il brand di abbigliamento Bershka sta sperimentando nuove metodologie per ibridare l’acquisto online e in store.
I clienti possono inquadrare il QR Code posto sul cartellino coi prezzi e scegliere se farsi trovare in cassa i prodotti, oppure se trovarli sistemati nel camerino, pronti per essere provati.

leggi tutto
L’“All you can eat” è a portata di smartphone con Chack Online

L’“All you can eat” è a portata di smartphone con Chack Online

Il cliente che intende usufruire della formula “all you can eat”, inquadrando col proprio smartphone l’apposito QR Code, accede al menù del locale, visualizza per ciascun prodotto la descrizione, gli allergeni, il costo e il dettaglio fotografico e può salvare le portate di cui desidera fruire (e il relativo quantitativo).
Può anche conservare una copia dell’ordine effettuato, salvandolo come PDF nella memoria del proprio telefono o inviare tale lista via Whatsapp.

leggi tutto
Gli acquisti da smartphone

Gli acquisti da smartphone

Assicurare al cliente la migliore esperienza di acquisto possibile è sempre tra i “must have” per le aziende, soprattutto nel caso degli e-commerce. Di seguito vengono riassunti i desiderata dei consumatori, emersi dalla ricerca “Beyond smartphone shopping – the rise of smart assistants”, pubblicata dal ConsumerLab di Ericsson.

leggi tutto

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore . Scopri di più qui